Gay al voto!

Coming soon

I miei video
Top posts
Sostengo
Tribute
lunedì, ottobre 01, 2007
Amicone... fa rima con?
Ho tentato di seguire tutta la trasmissione di Ilaria D'Amico stasera su la7, ma non ci sono riuscito! Si parlava di preti gay conosciuti attraverso la chat. Argomento che a noi gay può sembrare banale: a chi non è capitato di incontrarne (e non solo in chat) uno?
Però c'è tutto un mondo che, fortunatamente o purtroppo, vive chissà dove lontano dalla realtà e non immagina quanti siano i preti che cercano sesso occasionale, sia etero che omo. E per questo mondo il programma che è appena andato in onda su la7 è uno scandalo: è un chiaro attacco anticlericale della "lobby" (magari ce ne fosse una! ma questo è un altro discorso) gay.
A questo scandalo si può reagire in vario modo e lo hanno dimostrato gli ospiti "clericali" della trasmissione: un diacono permanente presidente degli psichiatri cattolici ed il direttore di Tempi (rivista vicino alla parte più conservatrice di CL), Luigi Amicone. Il primo non nega l'evidenza e sostiene, come la Chiesa ufficiale, che i gay non possano essere preti perchè non hanno sviluppato un' "affettività matura". Il secondo oltre a condividere questa dottrina ritiene che tutto il documentario sia artificioso e pretestuoso.
L'Amicone quando si parlava di abusi sessuali negli oratori e nelle parrocchie aveva osato dire che se sono passati troppi anni non si può più denunciare un abuso, perchè vorrebbe dire che un pinco pallino giustizialista qualsiasi un giorno si alza e denuncia un abuso inesistente al solo scopo di colpire la Chiesa. Già dall'inizio, quindi, mirava a dimostrare quanto sia artificiosa e meschina la cultura anticlericale.
Ha continuato dicendo che non esiste discriminazione verso noi gay ma che caso mai la cultura contemporanea discrmina gli eterosessuali. Simili banali omofobe infondate affermazioni le conosciamo così bene che non c'è nemmeno la necessità di controbbattergli.
Ha concluso, almeno per me, dicendo che i 3 incontri era costruiti ad arte e quindi non veritieri arrivando a contestare la serietà dei giornalisti di la7 e l'utilità di un documentario del genere.
Anche qui, inutile perdere tempo a rispondere a tali assurdità. Piuttosto che ammettere l'evidenza, ovvero l'esistenza di molti preti omosessuali che vivono più o meno serenamente la loro vita sessuale, si preferisce arrampicarsi sugli specchi cercando di dimostrare l'inattendibilità del servizio.
Noi tutti sappiamo che quei servizi hanno mostrato una realtà abbastanza diffusa. E sono convinto che anche Amicone e gli assenti gerarchi vaticani conoscono quella realtà. Purtroppo, al contrario nostro, schizofrenicamente, la rifiutano e dimostrano il grave stato di crisi in cui si trova la Chiesa cattolica.

Per me la trasmissione si è chiusa dopo queste sparate. Nonostante la D'Amico tenese perfettamente testa ad Amicone, non ho resistito oltre.

Etichette:

posted by Andreas Martini @ 11:37 PM  
2 Comments:
  • At 11:55 AM, Anonymous felix said…

    Ieri sera ho visto...
    sconcertata...
    mi vergogno ma devo scrivere l'unico termine che mi è venuto:
    VOMITO!
    Persone come Amicone portano offesa al genere umano!

     
  • At 12:06 PM, Anonymous Andrea said…

    Non ti credere non ti sei perso molto altro.
    Ovviamente Amicone s'è riaggrappato al discorso paradossalmente ridicolo della presunta "prescrizionabilità" degli abusi da parte di preti, salvo smentire se stesso indignato quando qualcuno gli ha fatto notare: "quale sarebbe la tua posizione se ad essere molestati fossero tuo figlio o tua moglie?"
    Immancabile la risposta: "la famiglia lasciamola fuori!"
    Quella secondo me è stata la vera sintesi del discorso assolutamente ridicolo di Amicone!!!

     
Posta un commento
<< Home
 
Chi sono

Name: Andreas Martini
Home: Roma, Italy
About Me: Andreas Martini è uno pseudonimo, ma non sono "una velata": sono visibile dappertutto, ma per scelte diverse, anche politiche, non lo sono su questo blog e nella rete. 26enne, 100% orgoglioso abruzzese, 100% innamorato di Roma, la città che dal 2000 mi ha adottato. Laureato in Scienze della Comunicazione, giornalista praticante. Il mio blog è il mio impegno nella lotta per i diritti civili glbt. C'è anche attivismo vero: sono iscritto all'associazione di ispirazione socialista Rosa Arcobaleno e alla Federazione dei Giovani Socialisti.
  • Profilo, email, contatto MSN
  • Chi sono (il mio primo post)
  • Perchè lo pseudonimo
  • Blogs
  • Alba Montori
  • Anellidifumo
  • Chiara Lalli
  • ConsorzioManzetti
  • Cristiana Alicata
  • Disorder
  • Famiglia Fantasma
  • Fate
  • Fine delle Danze
  • FireMan
  • GlitterLifeStyle
  • Lampi di pensiero
  • La Voce Libera
  • Leppie
  • NanoMondano
  • NeroInchiostro
  • Psikiatria80
  • QueerBlog
  • Rikkardino
  • Sky's Blog
  • SpiceBoy
  • Teo in America
  • Une belle histoire
  • VillageBlog
  • Previous Post
    Archives
    Copyright

    I contenuti inediti (articoli, foto, video, etc.) di questo blog, che siano opera del suo autore, sono pubblicati sotto una licenza Creative Commons. Se riprodotti altrove, la loro paternità va attribuita specificando il nome dell’autore e il titolo di questo blog, e inserendo un link all’originale o citandone l’indirizzo. I commenti e ogni altro contenuto inedito qui ospitato sono di proprietà dei rispettivi autori. I contenuti già editi altrove sono di proprietà dei detentori dei relativi diritti.

    Counters



    Locations of visitors to this page

    BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

    Template by

    Free Blogger Templates

    BLOGGER