Gay al voto!

Coming soon

I miei video
Top posts
Sostengo
Tribute
mercoledì, settembre 13, 2006
Sull'intervista di Gay.it alla Binetti
Gay.it ha messo a segno un bel colpo: un'intervista di Roberto Taddeucci alla senatrice Paola Binetti.
Sapevo che non potevo aspettarmi chissà quale apertura - forse già aver concesso un'intervista ad un sito di e per gay lo è - però mi aspettavo altro da chi ha preparato le domande.
Mi accorgo di essete forse troppo critico e per di più pregiudizioso contro Gay.it, ma è pur vero che senza troppo andare a cercare il pelo nell'uovo mi è venuto spontaneo farmi qualche domanda... sulle domande.

Una critica rivolta soprattutto alla seconda parte dell'intervista. Se nella prima è sufficiente la difficoltà della senatrice a parlare di dati scientifici reali a rendere facile il compito all'intervistatore, nella seconda invece dove si parla di diritti per le coppie omosessuali è li che viene a mancare l'incisività e la focalizzazione su problemi reali.

Mi spiego. La Binetti conosce bene ciò che è scritto nel programma dell'Unione, pare sia lei l'autrice di quelle sette righe, è normale quindi che ribadisca che per lei sia sufficiente estendere i diritti individuali senza riconoscere quelli di coppia. Roberto Taddeucci incalza sulla questione della piena uguaglianza di libertà per le persone omo ed etero e le coppie che formano.

Ora, possibile che l'unico modo per dimostrare alla senatrice che tale parità di libertà non esiste è portare il caso di una coppia formata da uno dei due partner stranieri?
E' un caso reale e non risolvibile con la legislazione attuale non con quello che ha in mente la Binetti quando parla di coppie di fatto, ma se questo è il solo problema credo sia ovvio che poi la Binetti suggerisca di... arrangiarsi.

La Binetti è una scienziata è donna di cultura, non bastava incentrare il discorso sulla libertà, sulla pari dignità, sulla discriminazione? Non bastava farle notare che l'idea che lei ha e propugna di amore gay (poco duraturo e non fecondo) è ricca di discriminanti stereotipi?

La politica sì deve basarsi su fatti concreti, si deve dimostrare che questi problemi rappresentino un bisogno sociale. Ma se la signora Binetti risponde che basta "ristrutturare" l'attuale legislazione (e sul concreto ha in parte ragione) e vogliamo farle capire che a noi questo non basta, a che serve parlarle di un problema specifico di cui lei può dispiacersi ma di più non può fare?

A che serve poi scrivere un giusto commento all'intervista (soprattutto qui: Fino a quando una legge non verrà approvata tali coppie ufficialmente non esistono e il riconoscimento di diritti individuali (bisognosi solo di una ristrutturatina) non aiutano il progetto di una vita in coppia. ) in cui si dice quello che ho appena scritto se poi questo non lo si fa notare alla diretta interessata?

Con quale approccio si voglia insegnare il rispetto delle diversità e la non discriminazione non lo so. Si parla di combattare l'omofobia (ne parlerò nel prossimo post) e con che "armi" si pensa di poterlo fare?
posted by Andreas Martini @ 10:58 PM  
2 Comments:
  • At 10:25 AM, Anonymous FireMan said…

    io invece penso che proprio i "dati", quei fantomatici dati sventolati dalla Binetti dovevano essere presi in considerazione ed usati come un martello per dimostrare che la sig. scienziata binetti in questo caso si comporta invece come la piu becera delle retrograde oscurantiste di questi tempi...
    quali sono questi dati? dove sono? come puo dedurre risultati simili a quelli citati se non da la possibilità ad alcuno di vedere il campione? a mio parere è proprio sulla sua formazione scientifica che bisogna distruggerla... si permette di mettere in discussione tesi già studiate da organizzazioni mondiali: curva ormonale? ma di che sta parlando? e possibile che nessuna organizzazione medica la confuti?

    a me quella intervista ha fatto incazzare, e manco poco...
    FM

     
  • At 6:17 PM, Blogger Andreas Martini said…

    E' sicuramente un'intervista che fa incazzare e lo ripeto non tanto per le risposte della Binetti quanto per la poca incisività. Un'incisività che, ripeto, secondo me è mancata soprattutto nella seconda parte. Sulla poca o inseistente scientificità dei "dati" e teoria della senatrice il Taddeucci ha insistito ma non poteva di certo arrivare a far ritrattare la Binetti. E capire la vacuità delle sue posizioni "scientifiche" è alla portata di tutti ma non riuscire a focalizzare bene il "problema" delle unioni civili è colpa dell'intervistatore, a mio modesto avviso.

    A.

     
Posta un commento
<< Home
 
Chi sono

Name: Andreas Martini
Home: Roma, Italy
About Me: Andreas Martini è uno pseudonimo, ma non sono "una velata": sono visibile dappertutto, ma per scelte diverse, anche politiche, non lo sono su questo blog e nella rete. 26enne, 100% orgoglioso abruzzese, 100% innamorato di Roma, la città che dal 2000 mi ha adottato. Laureato in Scienze della Comunicazione, giornalista praticante. Il mio blog è il mio impegno nella lotta per i diritti civili glbt. C'è anche attivismo vero: sono iscritto all'associazione di ispirazione socialista Rosa Arcobaleno e alla Federazione dei Giovani Socialisti.
  • Profilo, email, contatto MSN
  • Chi sono (il mio primo post)
  • Perchè lo pseudonimo
  • Blogs
  • Alba Montori
  • Anellidifumo
  • Chiara Lalli
  • ConsorzioManzetti
  • Cristiana Alicata
  • Disorder
  • Famiglia Fantasma
  • Fate
  • Fine delle Danze
  • FireMan
  • GlitterLifeStyle
  • Lampi di pensiero
  • La Voce Libera
  • Leppie
  • NanoMondano
  • NeroInchiostro
  • Psikiatria80
  • QueerBlog
  • Rikkardino
  • Sky's Blog
  • SpiceBoy
  • Teo in America
  • Une belle histoire
  • VillageBlog
  • Previous Post
    Archives
    Copyright

    I contenuti inediti (articoli, foto, video, etc.) di questo blog, che siano opera del suo autore, sono pubblicati sotto una licenza Creative Commons. Se riprodotti altrove, la loro paternità va attribuita specificando il nome dell’autore e il titolo di questo blog, e inserendo un link all’originale o citandone l’indirizzo. I commenti e ogni altro contenuto inedito qui ospitato sono di proprietà dei rispettivi autori. I contenuti già editi altrove sono di proprietà dei detentori dei relativi diritti.

    Counters



    Locations of visitors to this page

    BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

    Template by

    Free Blogger Templates

    BLOGGER