Gay al voto!

Coming soon

I miei video
Top posts
Sostengo
Tribute
mercoledì, giugno 25, 2008
Trasformismo in progress #2
Gay.it e Gay Village "hanno raggiunto un importante accordo di partnership".
La notizia è di qualche giorno fa, ma come ripeto ormai a un po' non ho molto tempo per scriverci su. Poi l'email di Gay.it che ci ricorda che il 26 il villaggio gaio inaugura e l'avvicinarsi dell'inaguruazione stessa e un po' di tempo a disposizione per scrivere ed ecco che vorrei farvi notare una cosina piccola. Una cosa che non mi spiego, ma che per me è sinonimo di un trasformismo acchiappa soldi.

L'articolo si conclude con queste parole di De Giorgi (direttore di Gay.it, promotore di Friendly Versilia, nonchè ex presidente Arcigay Toscana, nonchè membro dell'Assemblea Nazionale del Partito Democratico): [...] E in Imma Battaglia, anima di quell'evento, una partner con cui ci lega una grande sintonia nel leggere la realtà attuale del mondo gay.

Prima di questa frase ci sono affermazioni alquanto discutibile sul piano di "senti da che pulpito viene la predica", ma quella che ho riportato veramente non la capisco e credo che De Giorgi ce la debba spiegare, soprattutto alla luce delle dichiarazioni della Battaglia rilasciate al Roma Pride (nel video al minuto 1.30).
Anche De Giorgi non si sente rappresentato dal Pride? Anche secondo De Giorgi il Roma Pride o comunque i Pride rappresentano solo la parte "antagonista"? Che ne pensa, poi, De Giorgi del trasfrormismo della "rappresentante di se stessa" che prima sostiene irresponsabilmente, contro tutto e tutti Rutelli sindaco di Roma - e non l'amico di lunga data Grillini - e poi alla prima occasione disponibile si trasforma in paladina di Alemanno, vendendogli la sua credibilità (se mai ne ha avuta una) e quella del movimento?

Etichette: , , ,

posted by Andreas Martini @ 8:22 PM  
4 Comments:
  • At 9:34 AM, Anonymous gian mario felicetti said…

    Che si trasformino pure, basta che lo facciano contrasparenza e senza opportunismi. Io ho già detto in vari punti che il conflitto di interessi c'è, am non è questione di arraffismo. E' che queste nostre associazioni pensano di potersi finanziare da soli, ma è una utopia. Intanto, metre chi ha i soldi resta a guardare, aricgay e gaylib si fanno la guerra dei poveri: bel biglietto di presentazione!

    Comunque, sono dalla parte delle associazioni gay. Fanno tantissimi sbagli, ma sono sole! Dopo aver stigmatizzato i loro punti deboli (anche vergognosi), a loro va la mia solidarietà.

    http://gianmariofelicetti.wordpress.com/2008/06/23/le-associazioni-tlgb-battono-gli-stilisti-gay-dieci-a-zero/

     
  • At 10:48 AM, Blogger Andreas Martini said…

    Da anni, parlando di Gay Village e di altri locali gay, ripeto che non sono contro l'affarismo, anzi! Ben venga pure che l'affarismo porti soldi alle associazioni (magari anche la mia avesse la sua serata), ma sarà che sono fazioso e con dei pregiudizi ma a me non sembra che la politica della Battagglia (DGP) sia trasparente e senza opportunismi.

    Rimane fermo che vorrei chiarimenti su cosa pensa De Giorgi della politica di Imma. Almeno in questo potrebbe essere trasparente e dirlo.

     
  • At 9:20 PM, Anonymous gian mario felicetti said…

    Sì avevo capito cheh non sei contro la capitalizzazione. Io invece sono contrario alla auto-capitalizzazione.
    Secondo me i soldi sono una cosa e le iniziative politiche e sociali un'altra. Per questo penso che i soldi devono venire dall'esterno. E per questo "disprezzo" gli stilisti gay miliardari...

    Quanto a De Giorgi, ho sentito puzza di trasformismo sin dal primo giorno delle elezioni. Avevo letto un post e ho pensato: questo ha già voglia di cambiare pagina... ma detta così sembra un pettegolezzo. Non ritrovo il link, quindi, vai sulla fiducia.

    Magari ci si vede al Pride di Bologna? Io sarò sul carro di Certi Diritti insieme a Rosa Arcobaleno.
    A presto!

     
  • At 11:06 AM, Blogger Andreas Martini said…

    Beh allora sicuro ci vediamo quel carro è per metà anche "mio", nel senso che rappresenterò la Rosa Arcobaleno nazionale.

    Anche se poi dovrò portare anche lo striscione di Gt :-)

     
Posta un commento
<< Home
 
Chi sono

Name: Andreas Martini
Home: Roma, Italy
About Me: Andreas Martini è uno pseudonimo, ma non sono "una velata": sono visibile dappertutto, ma per scelte diverse, anche politiche, non lo sono su questo blog e nella rete. 26enne, 100% orgoglioso abruzzese, 100% innamorato di Roma, la città che dal 2000 mi ha adottato. Laureato in Scienze della Comunicazione, giornalista praticante. Il mio blog è il mio impegno nella lotta per i diritti civili glbt. C'è anche attivismo vero: sono iscritto all'associazione di ispirazione socialista Rosa Arcobaleno e alla Federazione dei Giovani Socialisti.
  • Profilo, email, contatto MSN
  • Chi sono (il mio primo post)
  • Perchè lo pseudonimo
  • Blogs
  • Alba Montori
  • Anellidifumo
  • Chiara Lalli
  • ConsorzioManzetti
  • Cristiana Alicata
  • Disorder
  • Famiglia Fantasma
  • Fate
  • Fine delle Danze
  • FireMan
  • GlitterLifeStyle
  • Lampi di pensiero
  • La Voce Libera
  • Leppie
  • NanoMondano
  • NeroInchiostro
  • Psikiatria80
  • QueerBlog
  • Rikkardino
  • Sky's Blog
  • SpiceBoy
  • Teo in America
  • Une belle histoire
  • VillageBlog
  • Previous Post
    Archives
    Copyright

    I contenuti inediti (articoli, foto, video, etc.) di questo blog, che siano opera del suo autore, sono pubblicati sotto una licenza Creative Commons. Se riprodotti altrove, la loro paternità va attribuita specificando il nome dell’autore e il titolo di questo blog, e inserendo un link all’originale o citandone l’indirizzo. I commenti e ogni altro contenuto inedito qui ospitato sono di proprietà dei rispettivi autori. I contenuti già editi altrove sono di proprietà dei detentori dei relativi diritti.

    Counters



    Locations of visitors to this page

    BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

    Template by

    Free Blogger Templates

    BLOGGER