Gay al voto!

Coming soon

I miei video
Top posts
Sostengo
Tribute
lunedì, agosto 25, 2008
Il futuro di Arcigay Roma dipende anche da noi
L'estate per i militanti del movimento glbt romano finisce oggi.
Si riparte. Si deve ripartire. Si deve impedire che a Roma giochetti sporchi tolgano la possibilità a molti di noi di partecipare alla vita di una delle più discusse associazioni glbt romane e italiane.
L'Arcigay Roma che ''vanta'' da sola 16.000 tessere (da quanto si leggeva tempo fa sul Corriere) è in procinto di andare a congresso per eleggere la nuova presidenza, ma vuole farlo - come in passato - in sordina.
Attraverso pratiche alquanto discutibili - su cui si sono soffermati vari amici blogger - l'attuale presidenza favorisce una bassa partecipazione al congresso ovvero cerca di avere la maggioranza coinvolgendo principalmente l'entourage del presidente uscente e ostacolando il progetto del comitato dell'altra candidata Federica Pezzoli.

Oggi il comitato muove un primo passo pubblico, si riunisce alle 18 alla chiesa anglicana in via di Gesù e Maria per illustrare il programma della Pezzoli e raccogliere proposte e suggerimenti da chiunque volesse partecipare.

Tornerò presto a parlare del futuro congresso provinciale dell'Arcigay Roma convocato per il 13 settembre.

Etichette: ,

posted by Andreas Martini @ 2:57 PM  
3 Comments:
  • At 10:11 PM, Anonymous Anonimo said…

    IL VERO VOLTO DI FEDERICA PEZZOLI
    Federica Pezzoli è sempre stato personaggio "strano" all'interno della ex Crisalide Azionetrans. Fu messa nel direttivo dalla allora presidente Fabiana Tozzi senza che, poi, all'atto pratico producesse nulla tranne che scritti aulici para-legali perfettamente inutili e fini a se stessi sulla ex-lista soci di Crisalide-Azionetrans.
    Nel giugno 2007 la Tozzi, con una mossa azzardatissima, la nominò responsabile della costituenda sede romana. Da quel giorno il suo atteggiamento iniziò a mutare. Nulla fu fatto per Roma, qualsiasi proposta od opinione venivano selvaggiamente cestinati e non solo.
    La Pezzoli ha dimostrato di essere persona inadatta ad un dialogo con le persone in difficoltà senza alcuna voglia di ascolto ne' un briciolo di empatia, crogiolandosi in monologhi dove lei "esprimeva concetti" e "stava parlando" e... non si ammettevano ne' repliche ne' domande ne' interruzioni.
    Si presentò alla Camera dei Deputati alla conferenza stampa della presentazione del Roma Pride 2007 con un discorso allucinante ove pareva che facesse pubblicità a se stessa (intervista in archivio su radio radicale) evento che scatenò le ire di altri esponenti di associazioni e lo stupore dei giornalisti ed addetti.
    Il risultato fu che la sede romana di Azione Trans non partì mai e che nessuna attività di supporto per le persone che avevano bisogno fu mai messa in cantiere. Celebri restano le sue affermazioni, come: 'Io non mi occupo di protocolli e assistenza alle transgender, ma di politica'
    Quando ad agosto 2007, visto l'allontanamento da parte di Fabiana Tozzi per motivi a me non molto chiari, la Pezzoli si dimise con una lettera senza capo ne' coda fummo solo sollevat* dalla sua dipartita che ci sollevava da imbarazzi e da polemiche sorte durante la sua breve permanenza nella storica ed onoratissima associazione, associazione in cui le mire erano di avere un ruolo ed incarichi che la potessero mettere in luce verso il pubblico e gli organi di informazione.
    In sintesi: una persona volta solo ad accedere a situazioni ove possa esprimere al meglio la sua voglia incontrollata di apparire e di mettersi sul palco a dispensare le sue incontrovertibili verità, che, spesso, capisce solo lei.
    Una persona assetata di protagonismo e di "potere", una persona non in grado di aiutare nessuno.
    Per questi motivi, sono assolutamente dalla parte di chi in questi anni si è prodigato ed aiutato tantissime persone, e che ha costruito una pagina del movimento a Roma ed esprimo il mio assoluto dissenso a che una persona come la Pezzoli prenda le redini (lei... neodonna operata) del movimento gay a Roma.

    Francesca Busdraghi
    Segretaria Nazionale di Azione Trans

     
  • At 5:35 PM, Anonymous Comitato Promotore said…

    Il Comitato Promotore per Federica Pezzoli Presidente Arcigay Roma, registra che l’Associazione Azione Trans si esprime per tramite della sua Segretaria Nazionale Francesca Busdraghi e ritiene necessario fare alcune considerazioni in merito a quanto contenuto nel testo da lei diramato .

    Desideriamo innanzitutto esprimere a Federica Pezzoli tutta la nostra solidarietà personale e umana poiché riteniamo decisamente scorretto e fuori luogo che un’associazione che si batte per il riconoscimento dei diritti delle persone transgender abbia inteso colpire nell’intimo una donna che ha completato il suo percorso di transizione.

    Il fatto che lo stesso testo di commento sia stato postato, identico, su numerosi blog (curiosamente tutti quelli riportati nella sezione Articoli del nostro blog) e su molteplici pagine degli stessi blog come del nostro sito lo qualifica come spam e come iroso attacco personale (in questo senso va inteso la nostra scelta di mantenere su una sola pagina il commento di Busdraghi).

    Per questo motivo il Comitato non trova necessario prendere una posizione, men che mai politica, in merito ai commenti espressi da Francesca Busdraghi che sono lontani dallo spirito del nostro blog, destinato a discutere del nostro programma, e non entrano nel merito delle proposte politiche e programmatiche contenute nel nostro documento.

    Riteniamo peraltro di precisare che i discorsi tenuti da Federica Pezzoli nelle circostanze ricordate da Francesca Busdraghi erano svolti in qualità di socia di Crisalide Azione Trans e che erano ovviamente concordati e approvati con Mirella Izzo, all’epoca Presidente Onoraria e oggi Presidente in carica dell’associazione (chi è interessato ad approfondire, può ascoltare i discorsi di Federica sul sito di Radio Radicale o leggere il nostro Documento Politico per valutarne i contenuti).

    Ci preme infine porre l’accento sull’implicita transfobia del messaggio ricevuto, che ci sorprende tanto più perché pronunciato da una persona che sta compiendo la propria delicata transizione. Ci pare altresì fuori luogo parlare di “redini del movimento gay a Roma” quando è noto che nella Capitale coesistono numerose realtà associative con le quali, in caso di vittoria al Congresso, Federica Pezzoli e il nuovo Direttivo sono fermamente intenzionati a stabilire una profonda collaborazione e integrazione.

    Il Comitato Promotore

     
  • At 5:33 AM, Anonymous Anonimo said…

    I fatti e cio' che abbiamo visto nel comportamento e negli atteggiamenti della candidata nella giornata del congresso sfatano, e cancellano ogni qualsiasi dubbio sulla non veridicita' di quanto scritto dal "comitato".
    bella figura

     
Posta un commento
<< Home
 
Chi sono

Name: Andreas Martini
Home: Roma, Italy
About Me: Andreas Martini è uno pseudonimo, ma non sono "una velata": sono visibile dappertutto, ma per scelte diverse, anche politiche, non lo sono su questo blog e nella rete. 26enne, 100% orgoglioso abruzzese, 100% innamorato di Roma, la città che dal 2000 mi ha adottato. Laureato in Scienze della Comunicazione, giornalista praticante. Il mio blog è il mio impegno nella lotta per i diritti civili glbt. C'è anche attivismo vero: sono iscritto all'associazione di ispirazione socialista Rosa Arcobaleno e alla Federazione dei Giovani Socialisti.
  • Profilo, email, contatto MSN
  • Chi sono (il mio primo post)
  • Perchè lo pseudonimo
  • Blogs
  • Alba Montori
  • Anellidifumo
  • Chiara Lalli
  • ConsorzioManzetti
  • Cristiana Alicata
  • Disorder
  • Famiglia Fantasma
  • Fate
  • Fine delle Danze
  • FireMan
  • GlitterLifeStyle
  • Lampi di pensiero
  • La Voce Libera
  • Leppie
  • NanoMondano
  • NeroInchiostro
  • Psikiatria80
  • QueerBlog
  • Rikkardino
  • Sky's Blog
  • SpiceBoy
  • Teo in America
  • Une belle histoire
  • VillageBlog
  • Previous Post
    Archives
    Copyright

    I contenuti inediti (articoli, foto, video, etc.) di questo blog, che siano opera del suo autore, sono pubblicati sotto una licenza Creative Commons. Se riprodotti altrove, la loro paternità va attribuita specificando il nome dell’autore e il titolo di questo blog, e inserendo un link all’originale o citandone l’indirizzo. I commenti e ogni altro contenuto inedito qui ospitato sono di proprietà dei rispettivi autori. I contenuti già editi altrove sono di proprietà dei detentori dei relativi diritti.

    Counters



    Locations of visitors to this page

    BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

    Template by

    Free Blogger Templates

    BLOGGER