Gay al voto!

Coming soon

I miei video
Top posts
Sostengo
Tribute
giovedì, novembre 29, 2007
Veltroni sotto assedio
In questi giorni si doveva approvare in Campidoglio il registro delle unioni civili, calendarizzato per ieri. Oltre il 30esimo posto nell'ordine del giorno del consiglio comunale. Inevitabilmente quindi è slittato. Se slitterà troppo scadranno i termini previsti per le proposte di delibera su iniziativa popolare ed a quel punto stato vegetativo quasi permamente.

E sicuramente slitterà: il Sindaco Segretario, che già con difficoltà si barcamena tra il Campidoglio e Montecitorio, è sotto assedio! Da ieri i taxi e oggi si sono aggiunti i venditori ambulanti. Insomma da due giorni Roma, per lo più il suo centro, è paralizzata e non solo per il traffico!
Nessuna solidarietà nè ai tassisti nè agli ambulanti. Per cairtà non lo dico per egoismo, perchè anche voi state contribuendo a bloccare l'approvazione del Registro. Se il buon Uolter avesse voluto è da mo' che ce l'avremmo! Lo dico per il bene di Roma, la vostra protesta - e non è la prima - la rende più invivibile di quanto già, quasi quotidianamente, lo sia.
Se non s'è capito, la mia solidarietà non va nemmeno a Veltroni. E non aggiungo altro... non vorrei passare per un berluscones. Teniamoci il male minore và!

Etichette: , ,

posted by Andreas Martini @ 11:52 AM  
4 Comments:
  • At 1:27 PM, Anonymous Andrew said…

    La protesta dei tassisti è vergognosa e lo dico mettendo da parte la questione del Registro.

    Noto solo io come una quantità così grande di Taxi si veda solo in occasioni di protesta?
    Le tariffe dei Taxi italiani sono già le più alte d'Europa e, mentre altrove ti puoi permettere tranquillamente di usufruire di un servizio che, in quanto accessibile, può realmente dirsi pubblico (provare per credere), questi qui si lamentano per 500 nuove licenze e si permettono di chiedere anche un aumento delle tariffe?
    Non si è mai visto in nessun paese civile una cosa del genere. Spero li precettino (ma precettare non è neanche il termine giusto visto che si riferisce a uno sciopero civile, autorizzato che non nuoce a nessun altro che ai cittadini...che non credo abbiano aumentato in tal occasione la loro simpatia o la loro solidarietà nei confronti della categoria.
    Mi correggo: spero che gli facciano un culo quadro.

     
  • At 2:27 PM, Anonymous Nino said…

    Perchè precettare ? basterebbe togliere loro le licenze!!!

     
  • At 6:36 PM, Blogger queer said…

    Forse più banalmente basterebbe applicare le regole vigenti e ignorare le proteste che mirano solo a mantenere dei privilegi rilasciando ben più di 500 licenze.
    Non si tratta di rivendicazioni sindacali e questo bisognerebbe ricordarselo in certi casi!

     
  • At 3:44 PM, Blogger Andreas Martini said…

    I tassisti che tornano a lavorare nel giorno dello scipero totale dei mezzi di trasporto pubblico la dice molto lunga!

     
Posta un commento
<< Home
 
Chi sono

Name: Andreas Martini
Home: Roma, Italy
About Me: Andreas Martini è uno pseudonimo, ma non sono "una velata": sono visibile dappertutto, ma per scelte diverse, anche politiche, non lo sono su questo blog e nella rete. 26enne, 100% orgoglioso abruzzese, 100% innamorato di Roma, la città che dal 2000 mi ha adottato. Laureato in Scienze della Comunicazione, giornalista praticante. Il mio blog è il mio impegno nella lotta per i diritti civili glbt. C'è anche attivismo vero: sono iscritto all'associazione di ispirazione socialista Rosa Arcobaleno e alla Federazione dei Giovani Socialisti.
  • Profilo, email, contatto MSN
  • Chi sono (il mio primo post)
  • Perchè lo pseudonimo
  • Blogs
  • Alba Montori
  • Anellidifumo
  • Chiara Lalli
  • ConsorzioManzetti
  • Cristiana Alicata
  • Disorder
  • Famiglia Fantasma
  • Fate
  • Fine delle Danze
  • FireMan
  • GlitterLifeStyle
  • Lampi di pensiero
  • La Voce Libera
  • Leppie
  • NanoMondano
  • NeroInchiostro
  • Psikiatria80
  • QueerBlog
  • Rikkardino
  • Sky's Blog
  • SpiceBoy
  • Teo in America
  • Une belle histoire
  • VillageBlog
  • Previous Post
    Archives
    Copyright

    I contenuti inediti (articoli, foto, video, etc.) di questo blog, che siano opera del suo autore, sono pubblicati sotto una licenza Creative Commons. Se riprodotti altrove, la loro paternità va attribuita specificando il nome dell’autore e il titolo di questo blog, e inserendo un link all’originale o citandone l’indirizzo. I commenti e ogni altro contenuto inedito qui ospitato sono di proprietà dei rispettivi autori. I contenuti già editi altrove sono di proprietà dei detentori dei relativi diritti.

    Counters



    Locations of visitors to this page

    BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

    Template by

    Free Blogger Templates

    BLOGGER