Gay al voto!

Coming soon

I miei video
Top posts
Sostengo
Tribute
mercoledì, maggio 09, 2007
La Bindi irriconoscente
In un incontro pre-Conferenza nazionale sulla famiglia organizzato dal Governo, la Bindi, di fronte ad un pubblico di sole donne diessine e margheritine (primo appuntamento unitario convocato dal Pd), annuncia che non ha invitato e non inviterà le associazioni gay. I gay e le lesbiche, infatti, fino a prova contraria, non costituiscono una "famiglia fondata sul matrimonio".
La scelta della ministra non ci stupisce, ciò che fa incazzare è la spocchia e l'arroganza - tipica di una certa sinistra - con cui annuncia la cosa e con cui difende la sua scelta: "So bene che questo causerà molte polemiche - ha detto - ma alla conferenza i destinatari delle legge sulle convivenze non sono legittimate a partecipare".

Che ingrata signora ministro! Si ricorda? Proprio un anno fa la dovemmo difendere noi dagli insulti e dalle offese del senatore di An Maurizio Saia che disse: "La Bindi? Una lesbica, e non può guidare il ministero della Famiglia". Si ricorda? Fummo anche noi, noi glbt, a solidarizzare con lei ed a difendere l'idea che anche una lesbica, qualora lei lo fosse stata, può benissimo guidare un ministero per le politiche familiari, perchè anche noi possiamo costituire una famiglia e quindi anche noi sapremmo quali sono i bisogni, le tutele e le politiche di cui necessita.
Ministra, mi permetta, avrebbe dovuto usare un pò più di gratitudine e di sensibilità. Non voleva invitarci, lo possiamo capire, ma annunciarlo con tanta arroganza... questo non lo possiamo capire!


Nel solito coro di critiche e messaggi di solidarietà, si inserisce la difesa che l'amatissima (day gay) Anna Finocchiaro fà della sua collega Rosy: "Attaccare così duramente Rosy Bindi per questa scelta è un errore politico", dice il capogruppo ulivista al Senato. "La decisione assunta oggi dalla Bindi è a mio parere, - spiega la Finocchiaro - una scelta istituzionale. Alla Conferenza si parla di famiglia, e non sono state invitate organizzazioni delle unioni di fatto che purtroppo non sono ancora riconosciute nel nostro ordinamento".
Sembra di sentire la Binetti, quando diceva che la Rai non può trasmettere fiction sulle unioni gay perchè non sono previste nel nostro ordinamento!

Etichette: ,

posted by Andreas Martini @ 11:41 AM  
1 Comments:
  • At 1:10 PM, Anonymous rikkardino said…

    Come al solito, propongo attenzione, specie comunicativa. Vorrei difendere Rosy, ma stavolta concordo con te, l'annuncio non andava fatto. Sostengo più la linea della Finocchiaro, purtroppo le associazioni glbt sarebbero state fuori contesto e non perchè "famiglia" sia solo quella eterosessuale, tradizionale o di fatto, ma perchè in quell'occasione si parlerà delle politiche attuate dal governo nella finanziaria e non delle nuove forme di famiglia nè tantomeno di diritti civili. Credo anche che lo sciacallaggio politico e le scelte di Ferrero e Bonino siano strumentali alla destra e al paradigma di "paura" che ha ormai costruito attorno alla questione "famiglia".
    Ancora una volta un doppio autogol.
    - I gay che protestano contro un convegno sulla famiglia (Passa quindi l'idea che i gay sono CONTRO la famiglia)
    - Le politiche improntate dal governo offuscate dalla polemica.
    Ancora una volta i rischia di cadere in quella contrapposizione che qualche anno fa (non troppi) c'è stato per il tema legalità, lasciando alla destra un tema così importante come la difesa della famiglia, che è comunque condiviso da tutti, credo e spero, anche dagli omosessuali.

     
Posta un commento
<< Home
 
Chi sono

Name: Andreas Martini
Home: Roma, Italy
About Me: Andreas Martini è uno pseudonimo, ma non sono "una velata": sono visibile dappertutto, ma per scelte diverse, anche politiche, non lo sono su questo blog e nella rete. 26enne, 100% orgoglioso abruzzese, 100% innamorato di Roma, la città che dal 2000 mi ha adottato. Laureato in Scienze della Comunicazione, giornalista praticante. Il mio blog è il mio impegno nella lotta per i diritti civili glbt. C'è anche attivismo vero: sono iscritto all'associazione di ispirazione socialista Rosa Arcobaleno e alla Federazione dei Giovani Socialisti.
  • Profilo, email, contatto MSN
  • Chi sono (il mio primo post)
  • Perchè lo pseudonimo
  • Blogs
  • Alba Montori
  • Anellidifumo
  • Chiara Lalli
  • ConsorzioManzetti
  • Cristiana Alicata
  • Disorder
  • Famiglia Fantasma
  • Fate
  • Fine delle Danze
  • FireMan
  • GlitterLifeStyle
  • Lampi di pensiero
  • La Voce Libera
  • Leppie
  • NanoMondano
  • NeroInchiostro
  • Psikiatria80
  • QueerBlog
  • Rikkardino
  • Sky's Blog
  • SpiceBoy
  • Teo in America
  • Une belle histoire
  • VillageBlog
  • Previous Post
    Archives
    Copyright

    I contenuti inediti (articoli, foto, video, etc.) di questo blog, che siano opera del suo autore, sono pubblicati sotto una licenza Creative Commons. Se riprodotti altrove, la loro paternità va attribuita specificando il nome dell’autore e il titolo di questo blog, e inserendo un link all’originale o citandone l’indirizzo. I commenti e ogni altro contenuto inedito qui ospitato sono di proprietà dei rispettivi autori. I contenuti già editi altrove sono di proprietà dei detentori dei relativi diritti.

    Counters



    Locations of visitors to this page

    BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

    Template by

    Free Blogger Templates

    BLOGGER