Gay al voto!

Coming soon

I miei video
Top posts
Sostengo
Tribute
martedì, febbraio 20, 2007
DiCo, ma che dici? Alla faccia della neutralità!
I DiCo non sono ancora diventati legge, forse mai lo diventeranno ma già sono diventati una voce enciclopedica. Su Wikipedia, infatti, qualche sprovveduto utente interpretando male, a mio modo di vedere, la filosofia dell'enciclopedia free source più famosa del mondo, ha già inserito una voce sul ddl Pollastrini-Bindi.
Ho notato questa voce su WP verso l'ora di pranzo e, essendo bloccata la modifica e non volendo perdere tempo a registrarmi, sono intervenuto per suggerire le mie modifiche sullo spazio discussione seguendo il suggerimento che c'era all'inizio della pagina.
Ora il testo è stato modificato ma, credetemi, era un concentrato di inesattezze e imprecisioni che, oltre ad essere sinonimo della grossolanità con cui è stato scritto e della poca conoscenza che i suoi autori hanno di quel DDL, tendeva ad essere molto fazioso.
Comunque dai miei interventi (sono pedante e quindi ce n'è più di uno) si può comunque dedurre qual obrobrio era il testo originale:
Primo intervento:
Non sto qui a dire se sia opportuno già predisporre una voce sui DiCo ma interverrò, forse pedantemente, su più di una disattenzione dell'autore o degli autori.

Innanzitutto è sbaglito il nome tutto in maiuscolo poichè l'acronimo sta per Di(ritti) delle Co(ppie conviventi).
Si definisce il ddl più "articolato" rispetto ai PaCS francesi e si cita pure la Spagna, spero si facesse riferimento alla legislazione pre estensione del matrimonio. Attenenedomi alla definizione che il De Mauro Paravia online dà di "articolato" mi chiedo: il ddl è articolato in più parti o fasi rispetto ai PaCS francesi? il ddl è strutturato con più rigore logico ed in modo più chiaro e sciolto dei PaCS francesi? Forse sì, ma l'auotre non da spiegazione di questo. Ritengo poi che esprimere opinioni personali in una voce enciclopedica sia quantomeno poco corretto.
Cito dalla voce: "Potranno adire anche i cittadini stranieri (extracomunitari e apolidi) conviventi con un cittadino italiano o comunitario, purché dispongano di un valido titolo di soggiorno. L’articolo 6 del ddl, infatti, consente il rilascio di un permesso di soggiorno per convivenza."
E' quanto meno contraddittorio quello che ho appena citato. Il permesso di soggiorno lo si deve avere già o lo si acquisisce grazie alla convivenza?
Cito: "Trattamenti previdenziali e pensionistici - questo diritto verrà regolamentato dalla prossima riforma delle pensioni, che farà in modo di garantire diritti soprattutto a favore dei conviventi più deboli. " L'autore della voce DiCo si sta occupando della riforma pensionistica?
Il paragrafo sull'iter parlamentare è sbagliata: deve ancora essere deciso se passerà prima all'esame del Senato o della Camera (notizia di oggi 20 febbraio 2007). A onor del vero si deve dire che se ne sta già occupando la Commissione Giustizia del Senato, ma stiamo parlando di una voce enciclopedica e si dovrebbero scrivere solo cose certe.
Cito ancora dal paragrafo sulle critiche: "Allo stato attuale del testo della legge approvato alla camera...". Non credo di dover spiegare l'errore dove sta.
E' chiaro il giudizio complessivo che do di questa voce: imprecisa, affrettata, troppo soggettiva e quindi tendente all'essere giudicata di parte.
Secondo intervento:
omissis... Vedo che, tra l'altro, hai corretto l'ultimo passaggio che ti ho fatto notare ed hai messo "Attualmente....". Ma se non è attiva la legge come puoi dire che ATTUALMENTE la registrazione può essere fatta bla bla bla? Forse era meglio lasciare il progetto come wikinews!
Terzo intervento:
L'avevo premesso che sarei stato pedante ma non credevo di arrivare a questo punto. Hai corretto, e non so se ringraziarti, gli errori ben più gravi rispetto a quelli dell'acronimo e su questo ti impunti in base a questa convenzione. Come mai tanta ostinazione? Sono convinto che nonostante questa non si contravviene a nessuna regola se si scrive l'acronimo nella forma più corretta almeno all'interno del testo. Mi sembra che poi "stabilmente" nel titolo esplicato non sia compreso. Comunque credo che questo sia veramente il minimo se consideriamo la grossolanità di tutta la voce. E aggiungo una rilevazione che prima non ho fatto. cito: "Quindi sia le coppie eterosessuali che omosessuali: la legge è infatti rivolta non solo a coppie legate da un vincolo amoroso, ma a tutti coloro che convivono per assistersi vicendevolmente." Mettendo i due punti si vuole indicare che si sta per spiegare quanto detto. Ma, quello che qui è dopo i due punti, che spiegazione da rispetto a ciò che li precede? che le coppie eterosessuali sono quelle legate da un vincolo amoroso e quelle omosessuali quelle in cui chi convive si assiste vicendevolmente?
Vi consiglio la lettura di tutta la discussione.

P.S. ho scoperto un nuovo modo per dare sfogo alla mia vena polemica! :-)
posted by Andreas Martini @ 7:07 PM  
1 Comments:
  • At 9:18 PM, Anonymous Teo said…

    Leggermente alterato, vedo. :-)

     
Posta un commento
<< Home
 
Chi sono

Name: Andreas Martini
Home: Roma, Italy
About Me: Andreas Martini è uno pseudonimo, ma non sono "una velata": sono visibile dappertutto, ma per scelte diverse, anche politiche, non lo sono su questo blog e nella rete. 26enne, 100% orgoglioso abruzzese, 100% innamorato di Roma, la città che dal 2000 mi ha adottato. Laureato in Scienze della Comunicazione, giornalista praticante. Il mio blog è il mio impegno nella lotta per i diritti civili glbt. C'è anche attivismo vero: sono iscritto all'associazione di ispirazione socialista Rosa Arcobaleno e alla Federazione dei Giovani Socialisti.
  • Profilo, email, contatto MSN
  • Chi sono (il mio primo post)
  • Perchè lo pseudonimo
  • Blogs
  • Alba Montori
  • Anellidifumo
  • Chiara Lalli
  • ConsorzioManzetti
  • Cristiana Alicata
  • Disorder
  • Famiglia Fantasma
  • Fate
  • Fine delle Danze
  • FireMan
  • GlitterLifeStyle
  • Lampi di pensiero
  • La Voce Libera
  • Leppie
  • NanoMondano
  • NeroInchiostro
  • Psikiatria80
  • QueerBlog
  • Rikkardino
  • Sky's Blog
  • SpiceBoy
  • Teo in America
  • Une belle histoire
  • VillageBlog
  • Previous Post
    Archives
    Copyright

    I contenuti inediti (articoli, foto, video, etc.) di questo blog, che siano opera del suo autore, sono pubblicati sotto una licenza Creative Commons. Se riprodotti altrove, la loro paternità va attribuita specificando il nome dell’autore e il titolo di questo blog, e inserendo un link all’originale o citandone l’indirizzo. I commenti e ogni altro contenuto inedito qui ospitato sono di proprietà dei rispettivi autori. I contenuti già editi altrove sono di proprietà dei detentori dei relativi diritti.

    Counters



    Locations of visitors to this page

    BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

    Template by

    Free Blogger Templates

    BLOGGER