Gay al voto!

Coming soon

I miei video
Top posts
Sostengo
Tribute
giovedì, febbraio 15, 2007
Chi scenderà in piazza con noi?
Dire che il dato che emerge dall'ultimo sondaggio di Gay.it è allarmante è sicuramente esagerato, ma definirlo sorprendente no.
Negli ultimi mesi il primo portale italiano - in ordine cronologico e, tuttora, forse pure per accessi - si è occupato quasi esclusivamente di moda e spettacolo, sesso e salute, annunci personali e gay lifestyle, insomma si è occupato di molto - che non posso definire non interessante -ma la politica gay e quella del movimento, è stata spesso relegata in un piccolo spazio con vetrina poco visibile. Ultimo intervento inedito, ovvero non preso dalla rassegna stampa, è quello sulla scelta del luogo per il prossimo pride nazionale, fatto anche questo sulla base di un sondaggio.
Da quando la montagna ha partorito il topolino la battaglia per i diritti civili è tornata a farsi vedere in prima pagina. Prima con un editoriale del suo direttore, Alessio De Giorgi, che da pacsato conferma le parole di Amato: i DICO sono meglio dei PaCS. Ora con un sondaggio - a me, purtroppo, passato in osservato - sul gradimento dei DiCo titola in home: DICO, i gay si accontentano.
Lascio perdere ulteriori commenti sulla linea editoriale del sito, non vorrei passare per eccessivamente dietrologo e malizioso e soprattutto perchè rispetto il lavoro, le scelte e le opinioni di tutti.
Prendo queste ultime rilevazioni, seppur non fatte con criteri scientifici e statistici, per assolutamente buone, e invito a rifletterci su.

Invito a riflettere sulla distanza che c'è tra le posizioni delle associazioni glbt e quelle della base. Le prime, a partire da Arcigay, sono apertamente insoddisfatte, la base invece secondo il sondaggio di gay.it è per il 58,8% soddisfatta. Il 23,2% di questi definisce il ddl addirittura buono o ottimo!
"Il 13,8% è invece scettico: è un inutile compromesso perchè non verranno mai approvati in Parlamento."

L'autoreferenzialità delle associazioni glbt è un punto dolente per il nostro movimento e alla luce di questi dati diventa ancora più lampante. A questo punto mi chiedo, chi scenderà in piazza il 10 marzo? Quanti gay considerano importante quella manifestazione che è non necessariamente contro il Governo Prodi ma chiaramente contro i DiCo?
Quelli che si accontentano sentiranno il bisogno di partecipare? Non posso che augurarmelo, facendo notare che il ddl, anche così come è o addirittura pur peggiorato nell'iter parlamentare, è quasi impossibile che passi in Senato!

Etichette: , , ,

posted by Andreas Martini @ 10:27 AM  
1 Comments:
  • At 1:59 PM, Anonymous FireMan said…

    andrea, ma a parte le associazioni GLBT che saranno presenti in massa, e molti gay comunque vengono anche se i DiCo gli piacciono, erche non chiedersi anche chi della cosiddetta "società civile" (oltre la Liff) parteciperà?
    Stiamo o no arlando di una legge per coppie di qualsiasi natura?

     
Posta un commento
<< Home
 
Chi sono

Name: Andreas Martini
Home: Roma, Italy
About Me: Andreas Martini è uno pseudonimo, ma non sono "una velata": sono visibile dappertutto, ma per scelte diverse, anche politiche, non lo sono su questo blog e nella rete. 26enne, 100% orgoglioso abruzzese, 100% innamorato di Roma, la città che dal 2000 mi ha adottato. Laureato in Scienze della Comunicazione, giornalista praticante. Il mio blog è il mio impegno nella lotta per i diritti civili glbt. C'è anche attivismo vero: sono iscritto all'associazione di ispirazione socialista Rosa Arcobaleno e alla Federazione dei Giovani Socialisti.
  • Profilo, email, contatto MSN
  • Chi sono (il mio primo post)
  • Perchè lo pseudonimo
  • Blogs
  • Alba Montori
  • Anellidifumo
  • Chiara Lalli
  • ConsorzioManzetti
  • Cristiana Alicata
  • Disorder
  • Famiglia Fantasma
  • Fate
  • Fine delle Danze
  • FireMan
  • GlitterLifeStyle
  • Lampi di pensiero
  • La Voce Libera
  • Leppie
  • NanoMondano
  • NeroInchiostro
  • Psikiatria80
  • QueerBlog
  • Rikkardino
  • Sky's Blog
  • SpiceBoy
  • Teo in America
  • Une belle histoire
  • VillageBlog
  • Previous Post
    Archives
    Copyright

    I contenuti inediti (articoli, foto, video, etc.) di questo blog, che siano opera del suo autore, sono pubblicati sotto una licenza Creative Commons. Se riprodotti altrove, la loro paternità va attribuita specificando il nome dell’autore e il titolo di questo blog, e inserendo un link all’originale o citandone l’indirizzo. I commenti e ogni altro contenuto inedito qui ospitato sono di proprietà dei rispettivi autori. I contenuti già editi altrove sono di proprietà dei detentori dei relativi diritti.

    Counters



    Locations of visitors to this page

    BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

    Template by

    Free Blogger Templates

    BLOGGER