Gay al voto!

Coming soon

I miei video
Top posts
Sostengo
Tribute
martedì, ottobre 31, 2006
Lì dove i gay dominano, l'Islam non si tocca.

Trovo una paio di notizie interessanti e sui cui riflettere sul blog del tocquevilliano A Conservative Mind. Si parla di omosessualità e Islam, dello strano rapporto tra essi.

È importante seguire tutti i link del suo post per farsi un'idea chiara della gravità della situazione.
In breve (più o meno): Arshad Misbahi, imam della moschea di Manchester, a dialogo con uno psicoterapeuta, propone il suo modello di multiculturalismo e parla anche dell'omosessualità e della sua visione nella Sharia. L'imam ammette e giustifica l'esecuzione degli omosessuali e non si preoccupa che la pena prevista dalla Sharia possa portare all'uccisione di migliaia di persone: è per proteggere la comunità. Proteggerla dalle malattie! Infatti già in una fatwa che troviamo su Islamonline.com viene imputata ai soli omosessuali, tra l'altro, la colpa di diffondere malattie come l'Aids. (Per non citare tutte le altre nefandezze contenute nelle parole del mufti che risponde ad un giovane inglese islamico)

Bruce Brawer, giornalista e scrittore (autore del libro "While Europe Slept: How Radical Islam Is Destroying the West from Within"), il cui blog è definito definito da A Conservative Mind "semplicemente il miglior osservatorio sull'islam in nord Europa", rileva che la notizia però non ha la dovuta risonanza.
La riporta con tempestività solo Gay Community news, il più longevo gay magazine irlandese.
La BBC la riporta solo due giorni dopo, sconvolgendo tra l'altro la notizia: insinuando che ci sia stato un tentantivo, da parte dello psicoterapeuta, di offendere l'Islam.

Il problema si fa serio quando più o meno negli stessi giorni esce la notizia secondo la quale la BBC avrebbe ammesso che la corporation è dominata dagli omosessuali e che ci sia una sproporzione nella presenza di minoranze etniche.
Come scrive il tocquevilliano: «Proprio la BBC, nei cui organi direttivi gli omosessuali ricoprono un peso così elevato, si è guardata bene dal dare un qualche rilievo alle dichiarazioni dell'imam di Manchester!»
Lo stesso applaude Bawer che commenta: «Se davvero la BBC è controllata dagli omosessuali, io, in quanto omosessuale, provo vergogna e disgusto per ognuno di loro». Applaudo anche io!

E non posso che unirmi all'appello di FC: «In Italia sarebbe il caso che il coro delle vestali pronte a indignarsi ogni volta che papa Ratzinger apre bocca spendesse due o tre parole per attaccare con pari vigore chi predica l'eliminazione fisica degli omosessuali, magari risparmiandosi certi imbarazzanti sofismi che dovrebbero dimostrare l'equivalenza morale tra la posizione del Vaticano e quella di Ahmadinejad».

Non voglio con questo assolutamente giustificare o alleviare le colpe di Stanta romana Chiesa. Ritengo infatti doveroso che si stigmatizzino le parole omofobe del Vaticano, ma è opportuno che si intervenga a condannare, con la stessa solerzia, anche la molto più pericolosa omofobia islamica.
Non si deve cedere alla paura di parlare di cose scomode, soprattutto se in gioco c'è la vita di molti omosessuali come noi!
posted by Andreas Martini @ 10:47 AM  
2 Comments:
  • At 11:45 AM, Anonymous XRAY said…

    Caiuzzz...

     
  • At 3:18 PM, Anonymous Giorgio said…

    Concordo totalmente con l'autore del post e trovo nauseante il comportamento di certa gente che (giustamente) si indigna sistematicamente davanti ad ogni sparata proveniente dalle gerarchie ecclesiastiche cattoliche, ma che poi regolarmente minimizza od ignora -volontariamente- certi diffusi atteggiamenti (ben peggiori) che anche qui in Europa si stanno diffondendo all'interno delle comunità islamiche.

    Pensando bene di etichettare poi come islamofobo chi invece certi problemi li fa presente.

     
Posta un commento
<< Home
 
Chi sono

Name: Andreas Martini
Home: Roma, Italy
About Me: Andreas Martini è uno pseudonimo, ma non sono "una velata": sono visibile dappertutto, ma per scelte diverse, anche politiche, non lo sono su questo blog e nella rete. 26enne, 100% orgoglioso abruzzese, 100% innamorato di Roma, la città che dal 2000 mi ha adottato. Laureato in Scienze della Comunicazione, giornalista praticante. Il mio blog è il mio impegno nella lotta per i diritti civili glbt. C'è anche attivismo vero: sono iscritto all'associazione di ispirazione socialista Rosa Arcobaleno e alla Federazione dei Giovani Socialisti.
  • Profilo, email, contatto MSN
  • Chi sono (il mio primo post)
  • Perchè lo pseudonimo
  • Blogs
  • Alba Montori
  • Anellidifumo
  • Chiara Lalli
  • ConsorzioManzetti
  • Cristiana Alicata
  • Disorder
  • Famiglia Fantasma
  • Fate
  • Fine delle Danze
  • FireMan
  • GlitterLifeStyle
  • Lampi di pensiero
  • La Voce Libera
  • Leppie
  • NanoMondano
  • NeroInchiostro
  • Psikiatria80
  • QueerBlog
  • Rikkardino
  • Sky's Blog
  • SpiceBoy
  • Teo in America
  • Une belle histoire
  • VillageBlog
  • Previous Post
    Archives
    Copyright

    I contenuti inediti (articoli, foto, video, etc.) di questo blog, che siano opera del suo autore, sono pubblicati sotto una licenza Creative Commons. Se riprodotti altrove, la loro paternità va attribuita specificando il nome dell’autore e il titolo di questo blog, e inserendo un link all’originale o citandone l’indirizzo. I commenti e ogni altro contenuto inedito qui ospitato sono di proprietà dei rispettivi autori. I contenuti già editi altrove sono di proprietà dei detentori dei relativi diritti.

    Counters



    Locations of visitors to this page

    BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

    Template by

    Free Blogger Templates

    BLOGGER